Centro di fisioterapia e riabilitazione

PRENDI UN APPUNTAMENTO

CHIAMA ORA

La migliore terapia fisica per risolvere in tempi brevi mal di schiena e dolore alla cervicale

Dolori lombari e infiammazione cervicale possono compromettere in modo drastico la quotidianità di chi ne viene colpito.

La terapia fisica e la riabilitazione fisioterapica sono le soluzioni più efficaci per risolvere il dolore alla schiena e alla cervicale in tempi brevi, e per curare eventuali patologie responsabili senza il continuo abuso di farmaci a lungo nocivi e senza effetto.

Come liberarsi del forte dolore alla schiena?

I farmaci antinfiammatori non fanno più effetto e il dolore alla schiena torna con puntualità svizzera. Per non parlare della loro invasività, a lungo andare, troppo spesso sottovalutata. Un quadro molto comune.

È tipico ricorrere al farmaco per ridurre il malessere e sul momento la sua azione è anche efficace. Ma non appena svanisce l’effetto il dolore torna, e con esso il blocco dei movimenti.

Infatti, gli antinfiammatori non correggono la patologia che scatena il forte dolore alla schiena. Leniscono lì per lì, ma senza agire sulle cause scatenanti.

Cosa fare, allora, per curare il mal di schiena? Quali sono le terapie più efficaci per far sparire un dolore che quando si presenta, impedisce anche i movimenti più banali? E quali sono le cause del forte dolore alla schiena?

Prima di tutto, liberiamoci del dolore.

Se il dolore è ormai persistente e non lascia tregua, è necessario indagare i sintomi del mal di schiena per capirne l’origine, ma prima ancora bisogna agire con una rapida terapia del dolore. Rapida ed efficace.

È prioritario infatti tornare il prima possibile a una vita normale, per dedicarsi ai propri svaghi, al lavoro, allo sport e agli impegni quotidiani.

In una terapia conservativa (non chirurgica), la prima cosa da fare è proprio liberarsi del dolore. Perché quando questo diventa ormai onnipresente e insopportabile, una rapida terapia del dolore è la cura più urgente.

Messa a punto questa priorità, l’alternativa più idonea al trattamento farmacologico è senza dubbio la terapia fisica, integrata al trattamento manuale.

In particolare, oggi le terapie fisiche più rapide sul dolore e sull’infiammazione, nonché le più innovative e accreditate sono la Laserterapia HILT e il trattamento riflessoterapico con LIBRALUX.

Entrambi i trattamenti agiscono subito sul dolore e riducono l’infiammazione.

La Tecarterapia per la schiena può integrare il trattamento locale, perché grazie a una metodica ben studiata e soprattutto comprovata, corre la postura e riequilibra il distretto trattato.

La rieducazione posturale dopo la terapia del dolore

Dopo aver curato il dolore alla schiena, si può proseguire il percorso di cura con la Rieducazione Posturale con pancafit e back school, attività da svolgere in palestra. La back school è una vera e propria scuola dove imparare a prevenire e a curare mal di schiena e cervicalgia, altra causa importante di dolori e disagi.

Gli esercizi e le attività che si svolgono nella rieducazione posturale hanno l’obiettivo di lavorare attivamente sulle cause del dolore alla schiena: su postura e movimenti scorretti; stress psicologico e scarsa attività fisica.

L’abbinamento di strategie ed esercizi, da ripetere anche in casa, e i trattamenti di richiamo mensile facoltativi renderanno il riequilibrio posturale completo e stabile nel tempo.

Le cause di quel forte dolore nella zona lombare

I sintomi del mal di schiena sono noti a chi purtroppo sperimenta questa condizione mentre si dorme, al risveglio, e durante le più normali attività quotidiane.

Il forte mal di schiena si manifesta spesso nella forma di un dolore acuto nella zona lombare che non lascia tregua.

Ma quali sono le sue cause?

Ebbene, le cause del dolore alla schiena hanno un’origine diversa, ovvero:

  • infiammatoria
  • lesioni articolari
  • meccanica, per contrattura muscolare e/o per compressione del rachide lombare, e in particolare di vertebre e dischi intervertebrali.

La causa più nota e più frequente del dolore alla schiena è quella legata all’ernia del disco. Il suo cedimento produce un’espansione tale da uscir fuori dalla sua sede fino a toccare e irritare il nervo, una struttura molto sensibile.

Come se non bastasse, in questi casi, il mal di schiena viene aggravato anche dall’infiammazione del nervo sciatico. E la diagnosi non è più quella di una semplice lombalgia, ma di lombosciatalgia.

Un’altra condizione che scatena il dolore lombare è quella che coinvolge i corpi vertebrali, anch’essi molto sensibili alla compressione. Una particolare condizione scatenata dalla patologia nota come spondilosi, spesso legata all’artrosi (spondiloartrosi).

Una delle cause principali della sua insorgenza è la postura scorretta, responsabile di molte patologie della colonna vertebrale.

Ad esempio, una posizione seduta protratta per lungo tempo, tipica di molte professionisti (autisti, camionisti, rappresentanti, impiegati, videoterminalisti), può favorire la perdita delle fisiologiche curve della colonna (le lordosi in particolare). La forte rigidità muscolare e articolare che ne derivano, causano forte dolore e difficoltà nei movimenti.

Ma la cosa cui prestare maggiore attenzione è che la persistenza di una simile condizione produce lesioni articolari o del disco, e la conseguente infiammazione.

CHIAMA ORA

Come curare la cervicale?

Il dolore cervicale causa molti problemi, vertigini, giramenti di testa, nausea e formicolii. Effetti che fanno preoccupare e di cui spesso si ignora l’origine.

La ragione è presto detta: coinvolti dal disturbo sono i muscoli della testa, del collo e delle spalle, fino ad arrivare alla schiena e, nei casi più gravi - in presenza di una cervico-brachialgia - persino alle mani.

Come nel rachide lombare, la maggior parte delle problematiche del tratto cervicale sono causate da sofferenze di vertebre e dischi.

La compressione di queste strutture può portare alla loro lesione, fino alla comparsa di artrosi o ernia del disco, patologie frequenti che possono essere aggravate da una rigidità muscolare scatenata dal meccanismo di difesa delle strutture del rachide.

Quali sono le terapie più efficaci per il dolore cervicale?

La buona salute del rachide in toto - rachide lombare e rachide cervicale - dipende da diversi fattori:

  • corretta respirazione
  • stretching e massaggio dei muscoli per ridurre in parte tensione e dolore
  • manovre, tecniche manipolative ed esercizi per i dolori cervicali con una fisioterapia manuale.

Per ridurre rapidamente dolore e infiammazione, a supporto del trattamento manuale, può intervenire la terapia fisica d’eccellenza, con Laserterapia HILT, Tecarterapia, Laser Libralux, come anche nel caso della schiena.

La terapia manuale è senza dubbio la migliore soluzione per correggere i blocchi articolari e per recuperare il movimento.

Il passo decisivo, tuttavia, è la rieducazione motoria con esercizi casalinghi e sedute di mantenimento mensile con stretching per il collo.

Dove siamo
Via Giusto De' Menabuoi 29
zona Arcella - Padova
Orari apertura
Lunedì-Venerdì 08:00-20.00
Sabato chiuso
E-mail
info@rehabilitycenter.it
Telefono
049.603611